PENSIERINO n. 929 del 18- Marzo-2023

«…  è impossibile santificare veramente il Nome di Dio-Padre… se prima non ci si sforza di annientare il “proprio io” accettando e offrendo le proprie sofferenze condividendo così la Croce di Cristo …»

(Parte prima)

Dal Vangelo secondo Matteo (26, 37-44)

[37] E presi con sé Pietro e i due Figli di Zebedèo

(Giacomo e Giovanni …),

cominciò a provare tristezza e angoscia.

[38] Disse loro:

“La Mia Anima è triste fino alla Morte;

restate qui e vegliate con Me”.

[39] E avanzatosi un poco,

si prostrò con la faccia a terra e pregava dicendo:

“Padre mio, se è possibile,

passi da me questo Calice !

Però non come voglio Io,

ma come vuoi Tu !”.

[40] Poi tornò dai Discepoli

e li trovò che dormivano.

E disse a Pietro:

“Così non siete stati capaci di vegliare un’ora sola con Me ?

[41] Vegliate e pregate,

per non cadere in Tentazione.

lo Spirito è pronto, ma la Carne è debole !”

[42] E di nuovo, allontanatosi, pregava dicendo:

“Padre Mio, se questo Calice non può passare da Me

senza che Io lo beva,

sia fatta la Tua Volontà ! “

[43] E tornato di nuovo

trovò i suoi che dormivano,

perché gli occhi loro si erano appesantiti.

[44] E lasciatili, si allontanò di nuovo

e pregò per la terza volta,

ripetendo le stesse Parole.

(Parola del Signore Dio)

 

Gesù… Vero Uomo e Vero Dio… nel Getsemani…

in un momento tanto drammatico quanto angoscioso…

della Sua Lotta contro Satana…

per ben TRE VOLTE… chiede a Dio-Padre di evitarGli…

“se possibile”… il “Calice amaro” della Passione…

eppure sa benissimo che sta per redimere tutta l’Umanità…

del Passato … del Presente … e del Futuro …

sta per liberarla da Satana…

sta per liberarla dalle terrificanti “conseguenze”…

della Caduta dei Progenitori Adamo ed Eva…

 

Ma in realtà Gesù… in quel momento… 

talmente tremendo… da fargli sudare perfino sangue…

sta “dando” a tutti noi un grandissimo Esempio…

di come e perché sia indispensabile annientare il “proprio io”…

per fare realmente la Volontà di Dio…

anche nelle situazioni più drammatiche…

come appunto quella da Lui vissuta nel Getsemani…

 

Gesù… l’Unico Maestro del vero Amore…

desidera ardentemente che tutti annientino il “proprio io”…

per sconfiggere definitivamente Satana…

e tutti gli innumerevoli suoi “Seguaci”…

 

Gesù lo ha sempre fatto per primo…

e quindi desidera anche essere “imitato”…

con fatti altrettanto concreti:

 

< (Gesù ) … SPOGLIÒ SE STESSO,

assumendo la condizione di servo…

[…]

UMILIÒ SE STESSO

facendosi obbediente fino alla morte

e alla morte di Croce ! >

(→ vedi Lettera di San Paolo ai Filippesi 2, 7-8)

Nelle prossime Parti di questo PENSIERINO…

continueremo ad approfondire questi concetti…

alla LUCE del Vero Magistero… e della Sacra Scrittura…

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social:

Lascia un commento

Solve : *
10 − 8 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalySpainEnglishFrenchBrazil