PENSIERINO n. 506 del 19 Gennaio 2022

«… ai nostri giorni… quasi nessuno… a partire proprio dai Pastori “moderni”… crede più all’esistenza di Satana… »

(Parte seconda)

Dalla Lettera di San Paolo ai Romani (8,19-23)

[19] LA CREAZIONE STESSA ATTENDE CON IMPAZIENZA

la Rivelazione dei figli di Dio;

[20] ESSA INFATTI È STATA SOTTOMESSA ALLA CADUCITÀ 

– non per suo volere, ma per volere di Colui che l’ha sottomessa – 

E NUTRE LA SPERANZA

 

[21] DI ESSERE LEI PURE LIBERATA 

DALLA SCHIAVITÙ DELLA CORRUZIONE, 

per entrare nella Libertà della Gloria dei Figli di Dio.

[22] Sappiamo bene infatti che 

TUTTA LA CREAZIONE

geme e soffre FINO AD OGGI 

nelle DOGLIE DEL PARTO;

[23] essa non è la sola,

MA ANCHE NOI, 

che possediamo le Primizie dello Spirito, 

gemiamo interiormente aspettando l’Adozione a Figli, 

LA REDENZIONE DEL NOSTRO CORPO.

(Parola di Dio)

 

<IL DIAVOLO, come “Leone ruggente” va in giro, cercando “chi divorare”…>

(→ vedi prima Lettera di San Pietro 5,8 )

 

Sante Parole… queste del Primo Sommo Pontefice della Storia…

Sante… e verissime Parole… a cui però nessuno … proprio nessuno…

neppure la maggior parte dei Religiosi… crede più… !

 

Infatti… come abbiamo ricordato nel PENSIERINO precedente (n. 505)

ai nostri Tempi… perfino la Chiesa Cattolica…

(Luogo di proclamazione della Parola per eccellenza… )

non parla più dell’Opera devastatrice di Satana…

del terribile “scontro” tra:

 

  • Salvezza… e Dannazione…

  • Vita… e Morte Eterna…

 

E questo… nonostante che Nostro Signore Gesù Cristo…

con la Sua Vittoria della Croce… abbia redento tutto il Genere Umano…

del Passato… del Presente… e del Futuro…

e che proprio questa Redenzione dell’Umanità… 

mira a “limitare” e circoscrivere… l’Opera devastatrice di Satana …

 

Nelle prossime Parti di questo PENSIERINO…

continueremo ad approfondire questi concetti…

alla LUCE del Vero Magistero… e della Sacra Scrittura…








Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social:

Lascia un commento

Solve : *
18 + 6 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalySpainEnglishFrenchBrazil