PENSIERINO n. 905 del 22- Febbraio-2023

«…  i Sacramenti sono Segni efficaci della Grazia… e non “figure o simboli”… sono Segni efficaci perché in Essi agisce Cristo stesso… vero Dio e vero Uomo… per moltiplicare nella Chiesa i “Figli di Dio” e poterli assistere nel loro “transito” dalla Terra all’Eternità …»

(Parte prima)

Dal Vangelo secondo Luca (22,14-20)

[14] Quando fu l’Ora,

prese posto a Tavola

e gli Apostoli con Lui,

[15] e disse:

“Ho desiderato ardentemente di mangiare questa Pasqua con voi,

PRIMA DELLA MIA PASSIONE,

[16] poiché vi dico:

non La mangerò più,

finché Essa non si compia nel Regno di Dio !”

[17] E preso un Calice, rese Grazie e disse:

“PrendeteLo e distribuiteLo tra voi,

[18] poiché vi dico:

da questo Momento non berrò più del Frutto della Vite,

FINCHÉ NON VENGA IL REGNO DI DIO !”

[19] Poi, “preso un Pane”, rese Grazie,

Lo spezzò e Lo diede loro dicendo:

“QUESTO È IL MIO CORPO

che è dato per voi;

fate questo in Memoria di Me !”

[20] Allo stesso modo dopo aver cenato,

prese il Calice” dicendo:

“QUESTO CALICE È

LA NUOVA ALLEANZA NEL MIO SANGUE,

che viene versato per Voi !”

(Parola del Signore Dio)

 

<… tutti i Sacramenti sono “ordinati”

al santissimo Sacramento dell‘Eucaristia

COME “AL LORO FINE” >

(→ San Tommaso d’Aquino, Summa theologiae, III, 65, 1)

 

Tutti i Sacramenti… nel loro insieme…

possono essere considerati come un “organismo”

in cui ognuno di essi ha un suo “ruolo”…

ma è ben noto (*) che il Santissimo…

il Sacramento dei Sacramenti … in quell’organismo…

occupa un “posto unico” e del tutto singolare…

in quanto gli altri Sacramenti…

sono “ordinati” solo a Lui…

come “al loro Fine”…

 

Però… nella nostra Era di massima confusione e apostasia…

“il modo” con cui i Sacramenti vengono quasi sempre amministrati…

non è certamente “quello giusto” per inculcare nei fedeli…

fiducia e venerazione in Doni tanto meravigliosi quanto divini…

 

E infatti la maggior parte dei Pastori “moderni”…

si accostano all’Altare o al Confessionale

con un abbigliamento che non ha nulla di Sacro…

trattano e soprattutto “armeggiano”…

con i preziosissimi “Frutti” della Redenzione…

con la stessa noncuranza e disinvoltura…

di operai che maneggiano banali strumenti di lavoro…

etc… etc…

Nelle prossime Parti di questo PENSIERINO…

continueremo ad approfondire questi concetti…

alla LUCE del Vero Magistero… e della Sacra Scrittura…

 

< NOTA (*): – dal Catechismo della Chiesa Cattolica :

1210 I sacramenti della Nuova Legge sono istituiti da Cristo e sono sette, ossia: il Battesimo, la Confermazione, l’Eucaristia, la Penitenza, l’Unzione degli infermi, l’Ordine e il Matrimonio. I sette sacramenti toccano tutte le tappe e tutti i momenti importanti della vita del cristiano: grazie ad essi, la vita di fede dei cristiani nasce e cresce, riceve la guarigione e il dono della missione. In questo si dà una certa somiglianza tra le tappe della vita naturale e quelle della vita spirituale.

1211 Seguendo questa analogia saranno presentati per primi i tre sacramenti dell’iniziazione cristiana (capitolo primo), poi i sacramenti della guarigione (capitolo secondo), infine i sacramenti che sono al servizio della comunione e della missione dei fedeli (capitolo terzo). Quest’ordine non è certo l’unico possibile; permette tuttavia di vedere che i sacramenti formano un organismo nel quale ciascuno di essi ha il suo ruolo vitale. In questo organismo l’Eucaristia occupa un posto unico in quanto è il sacramento dei sacramenti :  Gli altri sono tutti ordinati a questo come al loro specifico fine.>

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social:

Lascia un commento

Solve : *
1 + 20 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalySpainEnglishFrenchBrazil