PENSIERINO n. 839 del 18-Dicembre-2022

«… per raggiungere la Perfezione… è indispensabile corrispondere al massimo alle Grazie della Divina Trinità… avendo come modello l’irraggiungibile e perfetta Comunione con Dio dell’Immacolata …»

(Parte terza)

Dal Vangelo secondo Matteo (13,3-9)

[3] Egli parlò loro di molte cose in Parabole. E disse:

“Ecco, il Seminatore uscì a seminare.

[4] E mentre seminava

una parte del Seme cadde sulla strada

e vennero gli uccelli e la divorarono.

[5] Un’altra parte cadde in luogo sassoso,

dove non c’era molta terra;

subito germogliò, perché il terreno non era profondo.

[6] Ma, spuntato il sole, restò bruciata

e non avendo radici si seccò.

[7] Un’altra parte cadde sulle spine

e le spine crebbero e la soffocarono.

[8] Un’altra parte cadde sulla terra buona

e diede frutto,

dove il cento, dove il sessanta, dove il trenta.

[9] Chi ha orecchi intenda”.

(Parola del Signore Dio)

< Come infatti la pioggia e la neve scendono dal Cielo e non vi ritornano senza avere irrigato la Terra, senza averla fecondata e fatta germogliare, perché dia il Seme al Seminatore e Pane da mangiare, così sarà della Parola uscita dalla Mia Bocca: non ritornerà a Me senza effetto, senza aver operato Ciò che desidero e senza aver compiuto Ciò per cui L’ho mandata ! (Isaia 55,10-11) >

I divini simbolismi della Parabola del Seminatore…

sono estremamente chiari…

e inoltre Gesù stesso li spiega in dettaglio…

nei versetti successivi…

Ebbene… la Parola di Dio… ossia il “Seme di Dio”…

viene “seminato”… ossia viene donato… a tutta l’Umanità…

Umanità “suddivisa” simbolicamente in quattro parti…

“in base” al grado di “corresponsione” a quel Dono Divino:

  1.   sulla “strada”

  2.   su un luogo “sassoso”

  3.   sulle “spine”

  4.   sulla terra “buona”

e l’unica parte “buona” viene anch’essa suddivisa…

ma questa volta in tre parti: 

  1.   dove “fruttifica” il cento

  2.   dove “fruttifica” il sessanta

  3.   dove “fruttifica” il trenta

 

e ovviamente anche in questo caso “suddivisa”…

“in base” al grado di “corresponsione” a quel Dono Divino…

Ossia di colui che “ascolta” realmente la Parola Dio…

e quindi “La comprende” e soprattutto la “mette in pratica”…

cioè l’unico “vero” Fedele che dà “Frutto a Dio”… tanto o poco che sia:

<Quello seminato nella terra “buona” è colui che ascolta la Parola e La comprende; questi dà frutto e produce ora il cento, ora il sessanta, ora il trenta” (Mt 13,23)>

Nella prossima e ultima parte di questo PENSIERINO…

continueremo ad approfondire questi concetti…

alla LUCE del Vero Magistero… e della Sacra Scrittura…

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social:

Lascia un commento

Solve : *
13 − 11 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalySpainEnglishFrenchBrazil