PENSIERINO n. 674 del 06 Luglio 2022

«… prima della Redenzione… l’Umanità non era assolutamente in grado di pagare ed espiare il Debito contratto da Adamo ed Eva …»

(Parte seconda) 

Dal Vangelo secondo Giovanni (12,31-33)

[31] ORA È IL GIUDIZIO DI QUESTO MONDO;

ora il Principe di questo Mondo (… Satana …) sarà gettato fuori !

[32] IO, QUANDO SARÒ ELEVATO DA TERRA,

ATTIRERÒ TUTTI A ME !

[33] Questo diceva per indicare di “quale morte” doveva morire.

(Parola del Signore Dio)

< cum exaltatus fuero, omnia traham ad me ipsum quando sarò elevato da terra, attirerò tutti a Me ! >

Nel PENSIERINO precedente abbiamo accennato 

alle disastrose “conseguenze” del Peccato Originale… 

e all’ovvia “impotenza” del Genere umano… 

a “ristabilire” l’Ordine e la Perfezione iniziale… devastati spaventosamente…

da un incredibile Turbamento “propagatosi” dai Progenitori…

fino a tutto il Creato (simboleggiato nella Genesi dalla parola “Terra” …) :

< (ora …) la Terra è maledetta per colpa tua (Adamo …) ! (Gn 3)>

Di fronte a quell’impotenza di Adamo ed Eva e di tutti i loro Discendenti… 

Dio “interviene” con il Mistero della Redenzione… 

ossia “interviene” con una “nuova Creazione”… 

che deve “prendere il posto” della “vecchia Creazione”…

Dio “interviene” inviando il Figlio Redentore… che pur essendo Dio… 

può assumere anche la Natura Umana grazie al Sì della Corredentrice… 

grazie al Sì della Piena di Grazia “concepita” senza Peccato… 

grazie al Sì della Madre di Dio…

Nelle prossime Parti di questo PENSIERINO…

continueremo ad approfondire questi concetti…

alla LUCE del Vero Magistero… e della Sacra Scrittura…

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social:

Lascia un commento

Solve : *
27 − 25 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalySpainEnglishFrenchBrazil