PENSIERINO n. 64 del 03-novembre-2020

« … Tra l’UDIRE e l’ASCOLTARE … c’è di mezzo il Mare … »

Dagli Atti degli Apostoli (2,38-42)

[38] E Pietro disse: “Pentitevi e ciascuno di voi si faccia battezzare nel nome di Gesù Cristo, per la remissione dei vostri peccati; dopo riceverete il dono dello Spirito Santo. 

[39] Per voi infatti è la promessa e per i vostri figli e per tutti quelli che sono lontani, quanti ne chiamerà il Signore Dio nostro”. 

[40] Con molte altre parole li scongiurava e li esortava: “SALVATEVI DA QUESTA GENERAZIONE PERVERSA”. 

[41] Allora coloro che accolsero la sua parola furono battezzati e quel giorno si unirono a loro circa tremila persone. 

[42] Erano assidui NELL’ASCOLTARE L’INSEGNAMENTO degli apostoli e nell’unione fraterna, nella frazione del pane e nelle preghiere.

(Parola di Dio)

Dal Vangelo secondo Luca (10,38-39)

[38] Mentre erano in cammino, entrò in un villaggio e una donna, di nome Marta, lo accolse nella sua casa. 

[39] Essa aveva una sorella, di nome Maria, la quale, sedutasi ai piedi di Gesù, ASCOLTAVA LA SUA PAROLA

Dal Vangelo secondo Giovanni (14,23-24)

[23] Gli rispose Gesù: “Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. 

[24] Chi non mi ama non osserva le mie parole; LA PAROLA CHE VOI ASCOLTATE NON È MIA, ma del Padre che mi ha mandato.

Dal Vangelo secondo Matteo (7,24-27)

[24] Perciò chiunque ASCOLTA queste Mie Parole e LE METTE IN PRATICA, è simile a UN UOMO SAGGIO che ha costruito la sua casa sulla roccia. 

[25] Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa non cadde, perché era fondata sopra la roccia. 

[26] Chiunque ASCOLTA queste mie parole e NON LE METTE IN PRATICA, è simile a UN UOMO STOLTO che ha costruito la sua casa sulla sabbia. 

[27] Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde, e la sua rovina fu grande”.


(Parola del Signore Dio)

 

Tra l’UDIRE e l’ASCOLTARE … c’è di mezzo il Mare … 


«
UDIRE» … equivale a percepire suoni … “naturalmente” …

ed è ciò che capita a tutti noi…

peraltro anche gli animali … “odono” …


«
ASCOLTARE» … invece equivale ad essere ben disposti … 

ad “accogliere” … e “custodire” … la PAROLA udita … 

per libera scelta … e desiderio “di ascolto” …

di tutto quello che “l’interlocutore intende comunicarCi” davvero …


ASCOLTARE non è un atto passivo

costringe a prestare attenzione … rivela interesse …

per tutto Ciò … che Dio ci dice ….


L’Ascolto … è vero e proprio “strumento” di apprendimento


Ora, se osserviamo il Disordine Morale …

che coinvolge l’Umanità … 

risulta fin troppo evidente … quanto i Messaggi … 

dei Cuori Immacolati di Gesù e Maria …

non siano ascoltati … e tanto meno … seguiti …

e … cosa ancor più grave …

completamente ignorati dalla maggior parte della Chiesa Cattolica …

(→ vedi PENSIERINI n.  56 )






Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social:

Lascia un commento

Solve : *
24 + 4 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalySpainEnglishFrenchBrazil