PENSIERINO n. 658 del 20 Giugno 2022

«… al momento della morte biologica… l’Anima “esce” dalle Leggi della materia e del tempo… entrando così nell’Eternità …»

(Parte seconda) 

Dal Libro dell’Apocalisse (6,12-17)

[12] QUANDO L’AGNELLO APRÌ IL SESTO SIGILLO,

vidi che vi fu un violento terremoto.

Il Sole divenne nero come sacco di crine,

la Luna diventò tutta simile al sangue,

[13] le Stelle del Cielo si abbatterono sopra la Terra,

come quando un Fico, sbattuto dalla bufera,

lascia cadere i Fichi immaturi.

[14] Il Cielo si ritirò come un volume che si arrotola

e tutti i monti e le isole furono smossi dal loro posto.

[15] Allora i Re della Terra

e i Grandi, i Capitani, i Ricchi e i Potenti,

e infine ogni Uomo, schiavo o libero,

si nascosero tutti nelle Caverne e fra le Rupi dei Monti;

[16] e dicevano ai Monti e alle Rupi:

CADETE SOPRA DI NOI E NASCONDETECI DALLA FACCIA

DI COLUI CHE SIEDE SUL TRONO

E DALL’IRA DELL’AGNELLO,

[17] PERCHÉ È VENUTO IL GRAN GIORNO DELLA LORO IRA,

E CHI VI PUÒ RESISTERE?

(Parola di Dio)

Nel PENSIERINO precedente (n. 657) abbiamo accennato qualcosa su quello… 

che accade all’Anima… quando si separa “momentaneamente” dal Corpo biologico…

trovandosi così “al cospetto”… dell’infinita Bellezza e Maestà Divina…

Naturalmente… l’Aspetto con cui Dio “Si manifesta” a quell’Anima 

non è mai “lo stesso” per tutte le Anime… 

ma dipende ovviamente dalle “condizioni spirituali” in cui si trova quell’Anima… 

dopo aver trascorso tutta la sua Vita terrena… 

Ed è proprio per questo che si parla di Giudizio “particolare”… definitivo…

senza possibilità di “appello”… che stabilisce proprio per quell’Anima:

 

  • o la Salvezza Eterna (quasi sempre preceduta dalla Purificazione nel Purgatorio… )

 

  • o la Condanna Eterna …

 

Quando… (purtroppo… ) c’è il Giudizio di eterna Condanna…

per quell’Anima che “non si trova unita” a Dio dalla Grazia… 

quell’Incontro con Dio… è una cosa talmente tremenda… 

che quell’Anima preferirebbe essere schiacciata… annientata… 

anzichè subire una simile spaventosa esperienza… !

E questi versetti della Sacra Scrittura… fanno proprio intuire bene… 

quanto sia spaventosa l’esperienza del Giudizio Divino…

nel caso di eterna Condanna:

< Allora i Re della Terra e i Grandi, i Capitani, i Ricchi e i Potenti, e infine ogni Uomo, schiavo o libero, si nascosero tutti nelle Caverne e fra le Rupi dei Monti; e dicevano ai Monti e alle Rupi: cadete sopra di noi e nascondeteci dalla Faccia di Colui che siede sul Trono e dall’Ira dell’Agnello, perché è venuto il gran Giorno della Loro Ira, e chi vi può resistere? >

( → dal Libro dell’Apocalisse 6, 15-17)

Nelle prossime Parti di questo PENSIERINO…

continueremo ad approfondire questi concetti…

alla LUCE del Vero Magistero… e della Sacra Scrittura…

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social:

Lascia un commento

Solve : *
10 + 23 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalySpainEnglishFrenchBrazil