PENSIERINO n. 538 del 20 Febbraio 2022

«… affidarsi ciecamente a Dio che è Amore infinito… senza la presunzione di “voler sindacare” il Suo Operato …»

(Parte seconda)

Dal Libro del Profeta Isaia (55, 8-9)

[8] Perché i Miei Pensieri

NON SONO I VOSTRI PENSIERI,

le vostre Vie

NON SONO LE MIE VIE

Oracolo Del Signore.

[9] Quanto il Cielo sovrasta la Terra,

TANTO LE MIE VIE

SOVRASTANO LE VOSTRE VIE,

I MIEI PENSIERI

SOVRASTANO I VOSTRI PENSIERI.

(Parola di Dio)

 

Nel PENSIERINO precedente (n. 537) abbiamo detto che…

se analizziamo alcuni “Simbolismi”… 

del brano del Vangelo di San Marco (10,46-52) …

non risulta affatto “strano” che il figlio (Bartimèo…)

di “un uomo molto stimato” (Timèo…) 

stia vivendo da mendicante “lungo la strada” e per di più “da cieco”…

 

Vediamo allora cosa simboleggiano alcune Parole:

 

  1.   GericoCittà del Peccato (…. antica e moderna Babilonia… )

  2.   GerusalemmeCittà di Dio…

  3.   La “Strada” che va da Gerico a Gerusalemme la “nuova Vita” di coloro che hanno capito e si sono convertiti abbandonando il Peccato (Gerico…) per dirigersi invece verso la Città di Dio (Gerusalemme…)

 

Ma sono soprattutto le “due vite” di Bartimèo:

 

  • la vita prima del Miracolo…

  • e la vita “dopo” il Miracolo…

 

che stanno a simboleggiare due “tipi” ben precisi di Umanità:

 

  1. l’Umanità che “non ha Fede” in Gesù  → si tratta di un’Umanità che pur appartenendo a famiglie ”molto stimate” dagli uomini  (v. Timèo) in realtà sta vivendo “spiritualmente” da mendicante “lungo la strada” e per di più in una cecità totale… (la Vita in “disgrazia”… la Vita di Bartimèo “prima” della conversione…)

  2. l’Umanità che “ha Fede” in Gesùsi tratta di un’Umanità non più “cieca e morta spiritualmente” in quanto ha cambiato vita … passando ”dalle Tenebre alla Luce”… passando alla Vita di Grazia… ossia la Vita di Bartimèo “dopo”  la conversione…  la sola Vera Vita attraverso la quale Gesù concede il Potere di diventare Figli di Dio…

 

<  Venne fra la Sua Gente, ma i Suoi non L’hanno accolto. A quanti però L’hanno accolto, ha dato Potere di diventare Figli di Dio: a Quelli che credono nel Suo Nome, i quali non da Sangue, né da volere di Carne, né da volere di Uomo, ma da Dio sono stati generati. >

( →  dal Vangelo secondo Giovanni 1, 11-13)

 

Nelle prossime Parti di questo PENSIERINO…

continueremo ad approfondire questi concetti…

alla LUCE del Vero Magistero… e della Sacra Scrittura…

 

 

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social:

Lascia un commento

Solve : *
18 − 1 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalySpainEnglishFrenchBrazil