PENSIERINO n. 47 del 17-ottobre-2020

« … Fede e Carità … le due Ali … della Grande Aquila … »

Dal Libro dell’Apocalisse (12,13-17)

[13] Or quando il Drago si vide precipitato sulla Terra, si avventò contro la Donna che aveva partorito il figlio maschio.

[14] Ma furono date alla Donna le “due Ali della Grande Aquila”, per volare nel Deserto verso il Rifugio preparato per Lei per esservi nutrita per un tempo, due tempi e la metà di un tempo lontano dal Serpente.


[15] Allora il Serpente vomitò dalla sua bocca come un Fiume d’acqua dietro alla Donna, per farla travolgere dalle sue acque.


[16] Ma la Terra venne in soccorso alla Donna, aprendo una voragine e inghiottendo il Fiume che il Drago aveva vomitato dalla propria bocca.


[17] Allora il Drago si infuriò contro la Donna e se ne andò a far guerra contro il Resto della Sua discendenza, contro quelli che osservano i Comandamenti di Dio e sono in possesso della Testimonianza di Gesù.

Dal Libro dell’Apocalisse (4,6-7)

[6] Davanti al Trono vi era come un Mare trasparente simile a cristallo. In mezzo al Trono e intorno al Trono vi erano quattro Esseri viventi pieni d’occhi davanti e di dietro.

[7] Il primo vivente era simile a un Leone, il secondo essere vivente aveva l’aspetto di un Vitello, il terzo vivente aveva l’aspetto d’Uomo, il quarto vivente era simile a un’Aquila mentre vola.

Dal Libro del Deuteronomio (32,9-12)

[9] Perché “Porzione del Signore” è il Suo Popolo,

[10] Egli Lo trovò in terra deserta, in una landa di ululati solitari. Lo circondò, Lo allevò, Lo custodì come Pupilla del Suo Occhio.

[11] ”Come un’Aquila” che veglia la sua nidiata, che vola sopra i suoi nati, “Egli spiegò le Ali” e lo prese, lo sollevò sulle “Sue Ali”,

[12] Il Signore Lo guidò da solo, non c’era con Lui alcun “Dio straniero”.


(Parola di Dio)

L’Aquilaanimale “maestoso” …

capace di volare … di innalzarsi … al di sopra delle nuvole …

è … tra tutti gli animali …  quello … che più riesce ad avvicinarsi al Sole

Sole … che simboleggia Cristo … che prefigura Dio …


La Grande Aquila … invece rappresenta la “Parola di Dio” … 

e in particolare il quarto Vangelo … quello di San Giovanni … 

che offre una “visione” maggiormente spirituale e teologica … 

rispetto agli altri tre Vangeli … e cioè :

 

 

  • Il Vangelo di San Matteo simboleggiato da un Uomo

  • Il Vangelo di San Marco simboleggiato da un Leone

  • Il Vangelo di San Luca simboleggiato da un Vitello


tra l’altro citati nel libro dell’Apocalisse (4,7)


Le “Due Ali della Grande Aquila” … che sollevano …

e portano la Donna ( Maria Santissima … ) verso il Rifugio (Piccolo Resto fedele a Dio … )

nel Deserto (che rappresenta la nostra Era … arida perché traboccante di peccato … )

simboleggiano la “vera Fede” … e la “vera Carità” …

e sono la giusta “risposta” al “Fiume d’Acqua” (ovvero le false Dottrine dei Teologi moderni … )

vomitato dal Serpente (Satana … ) per travolgerla …

e per diffondere nel Mondo la “falsa Fede” e la “falsa Carità” della falsa Chiesa …


Infatti la “vera Fede” … e la “vera Carità” … sono tra le Virtù teologali … 

quelle considerate indispensabiliper seguire il vero Magistero … 

e per accogliere la vera Parola di Dio …  

quelle che conducono  il Fedele sempre più in Alto … “sollevandolo” … 

e avvicinandolo a Dio … 

quelle che aprono la Porta alla “vera Speranza”

(la terza virtù teologale … che è un completamento delle prime due … ) 

quella di godere per l’Eternità della presenza di Dio in Paradiso

e del Trionfo dei Cuori Immacolati di Gesù e Maria … !




Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social:

Lascia un commento

Solve : *
22 − 21 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalySpainEnglishFrenchBrazil