PENSIERINO n. 174 del 21-febbraio-2021

«… i “bravi Pastori”… in grado di spiegare… la Vera Parola di Dio… sono pochissimi… purtroppo… (Parte prima)»

Dal secondo Libro dei Re (4,42-44)

[42] Da Baal-Salisa venne un individuo, che offrì Primizie all’Uomo di Dio, VENTI PANI D’ORZO E FARRO che aveva nella bisaccia. Eliseo disse: “Dallo da mangiare alla Gente”.

[43] Ma colui che serviva disse: “Come posso mettere questo DAVANTI A CENTO PERSONE?”. Quegli replicò: “Dallo da mangiare alla Gente. Poiché così dice il Signore: NE MANGERANNO E NE AVANZERÀ ANCHE”.

[44] Lo pose davanti a quelli, che mangiarono, E NE AVANZÒ, SECONDO LA PAROLA DEL SIGNORE. 

(Parola di Dio)

Dal Vangelo secondo Giovanni (6,4-14)

[4] Era vicina la Pasqua, la Festa dei Giudei.

[5] Alzati quindi gli occhi, Gesù vide che una grande Folla veniva da Lui e disse a Filippo: “Dove possiamo comprare il Pane perché costoro abbiano da mangiare?”.

[6] Diceva così per metterlo alla prova; EGLI INFATTI SAPEVA BENE QUELLO CHE STAVA PER FARE.

[7] Gli rispose Filippo: “Duecento denari di Pane non sono sufficienti neppure perché ognuno possa riceverne un pezzo”.

[8] Gli disse allora uno dei Discepoli, Andrea, fratello di Simon Pietro:

[9] “C’È QUI “UN RAGAZZO” CHE HA CINQUE PANI D’ORZO E DUE PESCI; ma che cos’è questo per tanta gente?”.

[10] Rispose Gesù: “Fateli sedere”. C’era molta erba in quel luogo. Si sedettero dunque ed erano CIRCA CINQUEMILA UOMINI.

[11] Allora Gesù prese i Pani e, DOPO AVER RESO GRAZIE, li distribuì a quelli che si erano seduti, e lo stesso fece dei Pesci, finché ne vollero.

[12] E quando furono saziati, disse ai Discepoli: “Raccogliete i Pezzi avanzati, perché nulla vada perduto”.

[13] Li raccolsero e riempirono DODICI CANESTRI con i pezzi dei CINQUE PANI D’ORZO, avanzati a coloro che avevano mangiato.

[14] Allora la gente, VISTO IL SEGNO che Egli aveva compiuto, cominciò a dire: “Questi è davvero il Profeta che deve venire nel Mondo !”.


(Parola del Signore Dio)


La Moltiplicazione… dei cinque Pani… e dei due Pesci…

è un Miracolo… operato da Gesù… descritto in tutti e quattro i Vangeli.


La “presenza” di questo grande Miracolo… in tutti e quattro i Vangeli…

viene di solito interpretata… come “conferma ”… 

della grande importanza…. che questo Miracolo… 

aveva assunto nella Tradizione… in quanto viene visto…

quale Segno “precursore”… dell’Eucaristia …

Eucaristia .. che diverrà poi… “grandiosa Realtà”… durante il Giovedì Santo… 

quando Gesù celebrerà… la Prima Fondamentale Messa…

istituendo nella Sua Chiesa… anche il Sacerdozio…


Però… è impossibile… comprendere in maggiore profondità…

questo celebre Miracolo… descritto dai quattro Evangelisti…

se prima non vengono svelati … anche alcuni suoi “Simbolismi”…

Simbolismi… estremamente importanti… se si vuole intuire anche…

la sua “risonanza” Messianica… Ecclesiale… e Sacramentale !


Cominciamo allora a vedere che cosa… in realtà… 

simboleggiano alcune sue Parole:

  1. “un ragazzo” → Guide dell’Antico Israele…che sono “come un ragazzo”… ossia sono Guide ”immature”… perchè NON sono state in grado… di spiegare… e diffondere la Vera Parola di Dio

  2. “cinque pani d’orzo” i Cinque Libri della Torah (Genesi, Esodo, Levitico, Numeri, Deuteronomio) … ossia l’Inizio della Santa Bibbia… cioè della Parola di Dio…

  3. “due pesci” il Nome di Cristo… simboleggiato (*) dal Pesce ( ἰχθύς, ichthýs )

  4. “dodici canestri” Dodici Apostoli… “Guide” del Nuovo Israele… che non devono “ripetere” gli errori delle Guide dell’Antico Israele… ma devono “conservare”… per poi diffondere di nuovo… sempre la Parola di Dio… spiegandola correttamente “Raccogliete i pezzi avanzati, perché nulla vada perduto”….

  5. “grande folla (affamata)” → Popolo di Dio… “affamato” appunto della Vera Parola di Dio…

Nelle prossime Parti di questo PENSIERINO…

continueremo ad approfondire questi concetti…

alla LUCE del Vero Magistero… e della Sacra Scrittura…

 

< NOTA (*): ΙΧΘΥΣ (ichthys) è un acronimo che sta per “Ἰησοῦς Χριστός, Θεοῦ Υἱός, Σωτήρ” (Iēsous Christos, Theou Yios, Sōtēr), che si traduce in italiano: «Gesù Cristo Figlio di Dio Salvatore» per queste ragioni è stato usato dai primi Cristiani per indicare Gesù stesso. E infatti il simbolo del pesce era molto comune nelle catacombe di Roma

 

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social:

Lascia un commento

Solve : *
27 + 8 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalySpainEnglishFrenchBrazil