PENSIERINO n. 162 del 09-febbraio-2021

«…  nella Prima Messa… che “trascende”… il Tempo e lo Spazio…  sono “presenti”… i Fedeli di tutte le Messe… di ogni Epoca…  (Parte seconda)»

Dalla prima Lettera di San Paolo ai Corinzi (11,22-34)

[22] Non avete forse le vostre case per mangiare e per bere? O volete gettare il disprezzo sulla Chiesa di Dio e far vergognare chi non ha niente? Che devo dirvi? Lodarvi? IN QUESTO NON VI LODO!

[23] Io, infatti, ho ricevuto dal Signore Quello che a mia volta vi ho trasmesso: il Signore Gesù, NELLA NOTTE IN CUI VENIVA TRADITO, “prese del Pane”

[24] e, dopo aver reso Grazie, Lo spezzò e disse: “QUESTO È IL MIO CORPO, che è per voi; fate questo in Memoria di Me”.

[25] Allo stesso modo, dopo aver cenato, “prese anche il Calice”, dicendo: “QUESTO CALICE È LA NUOVA ALLEANZA NEL MIO SANGUE; fate questo, ogni volta che ne bevete, in Memoria di Me”.

[26] Ogni volta infatti che mangiate di QUESTO PANE e bevete di QUESTO CALICE, voi annunziate la Morte del Signore finché Egli venga.

[27] PERCIÒ CHIUNQUE IN MODO INDEGNO MANGIA IL PANE O BEVE IL CALICE DEL SIGNORE, SARÀ REO DEL CORPO E DEL SANGUE DEL SIGNORE.

[28] Ciascuno, pertanto, ESAMINI SE STESSO “e poi” mangi di “questo Pane” e beva di “questo Calice”;

[29] perché chi mangia e beve “senza riconoscere” il Corpo del Signore, MANGIA E BEVE LA PROPRIA CONDANNA.

[30] È PER QUESTO CHE TRA VOI CI SONO MOLTI AMMALATI E INFERMI, E UN BUON NUMERO SONO MORTI.

[31] “Se però ci esaminassimo” attentamente da noi stessi, NON SAREMMO GIUDICATI;

[32] quando poi “siamo giudicati” dal Signore, veniamo ammoniti PER NON ESSER CONDANNATI INSIEME CON QUESTO MONDO.

[33] Perciò, fratelli miei, quando vi radunate per la cena, aspettatevi gli uni gli altri.

[34] E se qualcuno ha fame, “mangi a casa”, perché NON VI RADUNIATE A VOSTRA CONDANNA. Quanto alle altre cose, le sistemerò alla mia venuta.

(Parola di Dio)

Dal Vangelo secondo Giovanni (13, 21-28)

[21] Dette queste cose, Gesù si commosse profondamente e dichiarò:

“In Verità, in Verità vi dico: Uno di Voi Mi tradirà !!”

[22] I Discepoli si guardarono gli uni gli altri, non sapendo “di Chi parlasse”.

[23] Ora Uno dei Discepoli, quello che Gesù amava, si trovava a Tavola al fianco di Gesù.

[24] Simon Pietro gli fece un cenno e gli disse: “Dì, chi è Colui “a cui si riferisce” ?”.

[25] Ed Egli reclinandosi così sul Petto di Gesù, Gli disse: “Signore, Chi è ?”.

[26] Rispose allora Gesù: “È Colui per il quale intingerò un Boccone e glieLo darò”. E intinto il Boccone, LO PRESE E LO DIEDE A GIUDA ISCARIOTA, figlio di Simone.

[27] E allora, DOPO QUEL BOCCONE, SATANA ENTRÒ IN LUI. Gesù quindi gli disse: “Quello che devi fare fallo al più presto”.

[28] NESSUNO DEI COMMENSALI CAPÌ PERCHÉ GLI AVEVA DETTO QUESTO;

(Parola del Signore Dio)

 

Nel PENSIERINO precedente n. 161 abbiamo visto… 

che nella Prima Messa… (che “trascende”… il Tempo e lo Spazio… ) 

sono “presenti”… i Fedeli di tutte le Messe… di ogni Epoca… 

e nel PENSIERINO n. 150… abbiamo pure visto… che oggi… 

la grande maggioranza dei Cattolici…

neanche partecipa… alla Santa Messa della Domenica… 

e tra quei “pochi”… che invece vi partecipano…

“dilagano”… purtroppo… le Comunioni Sacrileghe…

(fatte in stato di Peccato grave… o peggio ancora… in stato di peccato Mortale…)


Pertanto… è giusto chiedersi… se anche durante il “Giovedì Santo”…

il Giorno… della Istituzione dell’Eucarestia…  e del Sacerdozio… 

ci siano state delle Comunioni Sacrileghe… oppure no…


E la risposta ce la fornisce il Vangelo di San Giovanni (13,26-27):

< …Rispose allora Gesù: ” (…il Traditore…) È Colui per il quale intingerò un Boccone e glieLo darò”. E intinto il Boccone, LO PRESE E LO DIEDE A GIUDA ISCARIOTA, figlio di Simone. E allora, DOPO QUEL BOCCONE, SATANA ENTRÒ IN LUI… >


Ebbene… proprio da queste parole di Gesù… purtroppo…

apprendiamo in modo inequivocabile ed esplicito…

che perfino allora… durante quella Prima e fondamentale Messa… 

ci fu una “Comunione sacrilega”… !


Giuda Iscariota… era presente… 

era pure un Vescovo…UNO DEI DODICI APOSTOLI… 

ma non vi è dubbio che… essendo in stato di Peccato Mortale…

la sua… fu una Comunione sacrilega… 

Comunione che per lui ebbe addirittura… una conseguenza drammatica…

(→ “… DOPO QUEL BOCCONE, SATANA ENTRÒ IN LUI… “)


Nelle prossime Parti di questo PENSIERINO…

continueremo ad approfondire questi concetti…

alla LUCE del Vero Magistero… e della Sacra Scrittura… 

 

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social:

Lascia un commento

Solve : *
22 − 14 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalySpainEnglishFrenchBrazil