PENSIERINO n. 159 del 06-febbraio-2021

«…    troppo spesso…  l’incredulità umana… costringe l’Angelo Custode… ad una “passività”… quasi assoluta… (Parte terza)»

Dagli Atti degli Apostoli ( 12, 1-11 )

[1] In quel tempo il re Erode cominciò a perseguitare alcuni Membri della Chiesa

[2] e fece uccidere di spada Giacomo, fratello di Giovanni.

[3] Vedendo che questo era gradito ai Giudei, DECISE DI ARRESTARE ANCHE PIETRO. Erano quelli i giorni degli Azzimi.

[4] Fattolo catturare, lo gettò in prigione, consegnandolo IN CUSTODIA A QUATTRO PICCHETTI DI QUATTRO SOLDATI CIASCUNO, col proposito di farlo comparire davanti al popolo dopo la Pasqua.

[5] Pietro dunque era tenuto in prigione, MENTRE UNA PREGHIERA SALIVA “INCESSANTEMENTE” A DIO DALLA CHIESA PER LUI.

[6] E in quella notte, quando poi Erode stava per farlo comparire davanti al popolo, Pietro piantonato da due soldati e legato con due catene stava dormendo, mentre davanti alla porta le sentinelle custodivano il carcere.

[7] Ed ecco gli si presentò un “Angelo del Signore” e una Luce sfolgorò nella cella. EGLI TOCCÒ IL FIANCO DI PIETRO, lo destò e disse: “Alzati, in fretta!”. E LE CATENE GLI CADDERO DALLE MANI.

[8] E l’Angelo a lui: “Mettiti la cintura e legati i sandali”. E così fece. L’Angelo disse: “Avvolgiti il mantello, e seguimi!”.

[9] Pietro uscì e prese a seguirlo, MA NON SI ERA ANCORA ACCORTO CHE ERA REALTÀ CIÒ CHE STAVA SUCCEDENDO PER OPERA DELL’ANGELO: credeva infatti di avere una Visione.

[10] Essi oltrepassarono la prima guardia e la seconda e arrivarono alla “porta di ferro” che conduce in città: LA PORTA SI APRÌ DA SÉ DAVANTI A LORO. Uscirono, percorsero una strada e a un tratto l’Angelo si dileguò da lui.

[11] Pietro allora, rientrato in sé, disse: “Ora sono veramente certo che il Signore ha mandato il suo Angelo e mi ha strappato dalla mano di Erode e da tutto ciò che si attendeva il Popolo dei Giudei”.

 

(Parola di Dio)

 

Ai nostri giorni… a causa del notevole aumento del Terrorismo internazionale…

sentiamo parlare sempre più spesso… di ”Teste di cuoio”…

non solo in Italia… ma in tutto il Mondo… 

ossia di speciali “Unità di intervento” della Polizia… (in Italia… )

estremamente “addestrate”… per portare a termine Operazioni ad “alto rischio”

come… la “liberazione di ostaggi”…

le irruzioni in ogni ambiente per la cattura di criminali e terroristi…

la protezione di alte personalità…  etc…

I membri di tali “unità di intervento” …

per sperare di aver successo… 

in operazioni così ad “alto rischio”…

devono essere… ovviamente… molto bravi… molto preparati… 

ed essere sottoposti… continuamente… ad addestramenti molto severi…

Ebbene… gli Angeli… di Natura ben superiore a quella Umana…

per intervenire in quel tipo di Operazioni ad “alto rischio”…

non hanno affatto bisogno di tutto ciò…


< Ed ecco gli si presentò un Angelo del Signore e una Luce sfolgorò nella cella. EGLI TOCCÒ IL FIANCO DI PIETRO, lo destò e disse: “Alzati, in fretta!”. E LE CATENE GLI CADDERO DALLE MANI > (→ vedi Atti degli Apostoli 12, 7)

e questa Parola di Dio lo sottolinea… e lo dimostra ampiamente… !

Un solo Angelo… senza incontrare la benché minima difficoltà… 

senza spargere sangue… riesce a liberare…

senza neanche far rumore… silenziosamente…

il primo Pontefice della Storia… San Pietro… 

riportandolo sano e salvo dai suoi…!

E’ incredibile… sembra la scena di un film… certamente… 

ma è tutto assolutamente Vero… realmente accaduto… 

e sta proprio a dimostrare la superiorità del Potere degli Angeli…

rispetto a quello degli Uomini… !


Nella prossima ed ultima parte di questo PENSIERINO…

continueremo ad approfondire questi concetti…

alla LUCE del Vero Magistero… e della Sacra Scrittura… 






Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social:

Lascia un commento

Solve : *
8 + 5 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalySpainEnglishFrenchBrazil