PENSIERINO n. 691 del 23 Luglio 2022

«… è incredibile che l’Umanità… già “Mistero” a se stessa… fidandosi ciecamente della presunzione dei “grandi” Scienziati… pretenda di sondare i Misteri insondabili di Dio come… per esempio… quello della Creazione …»

(Parte terza) 

Dal Libro dei Proverbi (8, 1 / 26 – 32)

[1] LA SAPIENZA FORSE NON CHIAMA

e la prudenza non fa udir la voce ?

[…]

[26] Quando ancora non aveva fatto la Terra e i campi,

né le prime zolle del Mondo;

[27] QUANDO EGLI FISSAVA I CIELI, IO ERO LÀ;

quando tracciava un Cerchio sull’Abisso;

[28] quando condensava le Nubi in alto,

quando fissava le Sorgenti dell’Abisso;

[29] quando stabiliva al Mare i suoi limiti,

sicché le acque non ne oltrepassassero la spiaggia;

quando disponeva le Fondamenta della Terra,

[30] ALLORA IO ERO CON LUI COME ARCHITETTO

ed ero la Sua delizia ogni giorno,

dilettandomi davanti a Lui in ogni istante;

[31] dilettandomi sul Globo terrestre,

ponendo le mie Delizie tra i Figli dell’Uomo.

[32] Ora, Figli, ascoltateMi:

BEATI QUELLI CHE SEGUONO LE MIE VIE !

(Parola di Dio)

<… Che la Gravità debba essere innata, inerente ed essenziale alla Materia, così che un Corpo possa agire sopra un altro a Distanza attraverso il Vuoto, senza la Mediazione di niente altro per, e attraverso il quale, la loro Azione e Forza possa essere convogliata da uno all’altro, “è per me una tale Assurdità”, che io credo che nessun Uomo che abbia una competente Facoltà di pensare in Materie Filosofiche, possa mai cadere in essa >

( → Isaac Newton 1642 – † 1726)

che un Corpo possa agire sopra un altro a Distanza attraverso il Vuoto… “è per me (Isaac Newton) una tale Assurdità”…

È veramente singolare che proprio lui… Newton… 

considerato uno dei più grandi Scienziati di tutti i tempi…

soprattutto per la sua “Legge della gravitazione universale”… 

(che tenta di “unificare” fenomeni terrestri e celesti 

con una precisa formulazione “matematica”… )

la metta poi seriamente “in dubbio”… !

Infatti… secondo la sua celebre “Legge”… 

tra due oggetti qualsiasi (pianeti… stelle… o anche delle pietre…)  

la “forza gravitazionale” che esercitano “tra loro”…

è proporzionale al prodotto delle loro masse…

e all’inverso del quadrato della distanza reciproca…

Ma Newton… con grande onestà intellettuale… 

ha sempre ribadito in molte occasioni… 

di non conoscere affatto la vera origine della cosiddetta “Forza di Gravità”:

< Voi (Richard Bentley …) qualche volta parlate della Gravità come essenziale ed inerente alla Materia. Vi prego di non ascrivere tale “nozione” a me, poiché “la Causa della Gravità” è ciò che non fingo di sapere >

E infatti ancor oggi… a distanza di secoli… 

nonostante gli innumerevoli sforzi dei più grandi Scienziati… 

nessuno è mai riuscito a scoprire… 

la vera origine della cosiddetta “Forza di Gravità”… !

Nella prossima e ultima parte di questo PENSIERINO…

continueremo ad approfondire questi concetti…

alla LUCE del Vero Magistero… e della Sacra Scrittura…

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social:

Lascia un commento

Solve : *
7 − 5 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalySpainEnglishFrenchBrazil